Chat with us, powered by LiveChat

Maggiore efficienza energetica in casa o nel condominio grazie alla contabilizzazione e alla regolazione del calore

Maggiore efficienza energetica in casa o nel condominio grazie alla contabilizzazione e alla regolazione del calore

Il Decreto Legislativo n.102/2014, recependo la direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica, ha reso obbligatoria l’installazione di sistemi di contabilizzazione, l’installazione di sistemi di termoregolazione e l’adozione di un determinato criterio di ripartizione dei costi. I sistemi oggetto del provvedimento sono quelli adibiti alla fornitura del calore, di termovalvole e contabilizzatori del calore in condomini dotati di impianti di riscaldamento o raffreddamento centralizzati, oppure allacciati ad una rete di teleriscaldamento o di teleraffrescamento.
I soggetti obbligati ad installare questi sistemi sono i condomìni e gli edifici polifunzionali dotati di un impianto di riscaldamento centralizzato a colonne montanti o ad anello e i condomìni e gli edifici polifunzionali riforniti da una rete di teleriscaldamento. Restano invece esclusi da tale obbligo gli immobili dotati di impianti di riscaldamento autonomo e quelli che presentano impedimenti tecnici, elevanti impegni di spesa e complicanze di adeguamento.
Vediamo ora come funzionano questi sistemi:

• La Contabilizzazione consente di misurare il consumo energetico della singola unità immobiliare e può essere realizzato in due modi:
1) applicando un contatore unico a lettura diretta nel caso l’appartamento sia dotato di un impianto ad anello o a zone;
2) applicando dei singoli contatori chiamati ripartitori su ciascun radiatore nel caso di impianti cosiddetti a colonna.
• La termoregolazione prevede l’installazione di valvole termostatiche sui radiatori, in sostituzione delle valvole a comando manuale, che regolano in maniera automatica l’afflusso di acqua calda in funzione della temperatura impostata dall’utente.
• Il criterio della ripartizione dei costi è un principio secondo il quale ogni utente paga in base a quanto consuma e non in base alle tabelle millesimali condominiali.

L’installazione di questi sistemi consente di ottenere risparmi importanti. Le valvole termostatiche installate in impianti centralizzati, ad esempio, consentono un maggior equilibrio termico non soltanto all’interno di una stessa unità abitativa, bensì nell’intero edificio portando ad un risparmio energetico in bolletta in alcuni casi pari al 15-20%. Discorso simile per i sistemi di termoregolazione. I sistemi di contabilizzazione del calore, infine, consentono di valutare l’efficacia delle azioni di risparmio energetico, pianificare ulteriori azioni di riduzione dei consumi e, non da ultimo, di ripartire correttamente le spese tra vari utenti allacciati ad uno stesso sistema di riscaldamento.
Sono poi previsti incentivi fiscali sulle spese sostenute per gli interventi di sola installazione di termoregolazione e contabilizzazione del calore, spese detraibili al 50% per gli interventi effettuati a seguito di una ristrutturazione edilizia o al 65% con Econbonus per interventi efficientamento energetico e/o sostituzione della vecchia caldaia con una ad alta efficienza.

“Realizzato nell’ambito del Programma generale d’intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico. Ripartizione 2015”

Share