Chat with us, powered by LiveChat

Consigli pratici per gestire al meglio il bilancio familiare

Consigli pratici per gestire al meglio il bilancio familiare

Spesso gestire il bilancio famigliare può diventare complicato. Ecco alcune semplici regole che tutti possono seguire e che possono aiutare a tenere sotto controllo le nostre spese e a pianificare al meglio il bilancio famigliare.
Documenta mensilmente le spese per tenere il tuo bilancio familiare sotto controllo
Mensilmente raccogli e archivia tutti i documenti che riguardano il reddito e le spese famigliari: gli estratti conto, i cedolini della busta paga, casa (affitto, mutuo, luce e gas, riscaldamento, spese condominiali), imposte e tasse(tasse, canone TV), spese mediche, auto, assicurazione e tempo libero.
Per quanto tempo bisogna conservare i documenti archiviati? I diversi termini di prescrizione sono stabiliti per legge e variano a seconda del tipo di documento. Riepiloghiamo di seguito i documenti e le bollette da conservare e per quanto tempo:
1 Anno: Ricevute di iscrizioni a rette scolastiche e palestre
3 Anni: Bollo Auto, cambiali, parcelle professionali, compensi artigiani.
5 Anni: Ricevute dei pagamenti delle tasse, pagamenti rateali e mutui, ricevute di canone di locazione, assicurazioni, spese mediche, bollettini ICI, contravvenzioni al codice della strada, bollette per utenze domestiche.
10 Anni: Ricevute per spese di ristrutturazione della casa, tassa nettezza urbana, canone TV, estratti conto bancari.
Pianifica in anticipo le tue spese
Quante volte ti è capitato di comprare più del dovuto; spesso si tratta di cose superflue di cui non hai realmente bisogno. Per ovviare a questo problema bisogna evitare gli acquisti d’impulso. Per riuscirci può essere di aiuto pianificare le proprie spese con anticipo, per evitare sprechi e spese inutili ed organizzare al meglio il proprio bilancio famigliare.
Registra e organizza le spese mensili riducendo gli sprechi
Per avere un quadro preciso delle proprie uscite mensili, è importante registrare puntualmente tutte le spese, distinguendo tra:
• spese fisse: come ad esempio la rata di un mutuo, l’affitto, bollette di luce, gas, riscaldamento etc.
• spese variabili: come ad esempio gli acquisti che facciamo per mezzo di bancomat o carta di credito. È importante prestare la massima attenzione nell’utilizzo delle carte di credito per evitare di perdere il controllo del proprio budget mensile.
Dedica dieci minuti ad annotare tutte le tue spese mensili e pensa a come puoi ridurle; ad esempio puoi risparmiare usando lampadine a basso consumo e ricordando di spegnere gli elettrodomestici che non usi non lasciandoli in standby.
Per aiutarti a tenere monitorate le tue spese è importante verificare periodicamente il tuo estratto conto.
Ricordati inoltre che alcune spese sono detraibili e deducibili della tasse.

Identifica esattamente le fonti di reddito del tuo nucleo famigliare
Per stimare correttamente la propria capacità di spesa è importante identificare le entrate del proprio nucleo famigliare. Oltre allo stipendio ricordati di tenere in considerazione anche delle entrate straordinarie che si possono verificare durante l’anno come ad esempio le tredicesime, premi o rimborsi fiscali. Tenete in considerazione anche altre fonti di reddito che potrebbero derivare ad esempio da interessi sui risparmi, entrate da capitale, investimenti.
Occorre poi fare una distinzione tra le entrate regolari, ad esempio lo stipendio se sei un lavoratore dipendente o un pensionato, o variabili come ad esempio quelle derivate da lavoro autonomo.
Accantona un fondo di emergenza per le spese impreviste
E’ importante avere da parte una somma di denaro per gestire le spese impreviste come quelle dentistiche, le manutenzioni straordinarie della casa, la semplice necessità di sostituire un elettrodomestico.
Una riserva di denaro può esserti di aiuto anche per affrontare periodi in cui le spese sono maggiori del previsto. È quindi molto importante gestire correttamente il risparmio per alimentare adeguatamente questo fondo di emergenza.
Procedi ai tuoi acquisti solo dopo attenta valutazione.
Acquistare un bene o un servizio con il supporto e la comodità delle rate è ormai una soluzione utilizzata da molte famiglie, una formula pratica per realizzare i propri progetti gestendo le uscite mensili e gravando in modo modulabile sul bilancio familiare.
Prima di decidere di finanziare le vostre spese, facendo ricorso ad un prestito personale è necessario valutare bene le proprie capacità di rimborso e la sostenibilità della rata scegliendo la soluzione più adatta alle proprie esigenze. Il simulatore di prestito personale presente sul sito crediper.it, può essere utile per scegliere la rata più adatta alle nostre capacità di rimborso.

“Realizzato nell’ambito del Programma generale d’intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico. Ripartizione 2015”

Share