Chat with us, powered by LiveChat

Ennesima truffa digitale a nome di Poste Italiane

Ennesima truffa digitale a nome di Poste Italiane

Stanno arrivando ai nostri sportelli numerose segnalazioni dell’ennesima truffa ai danni dei cittadini. Si tratta di sms, spesso da numeri non specificati e sconosciuti, che avvisano di fantomatici problemi al proprio conto corrente di poste italiane e che, per risolvere il problema, si deve cliccare al link nel messaggio.

Ovviamente si tratta dell’ennesimo tentativo di phishing, ovvero una truffa, spesso on-line o per sms, dove i truffatori si spacciano per enti noti, banche o, in questo caso, poste italiane, creando link “trappola” che portano a home page del tutto simili a quelle originali, con la differenza che i dati inseriti per accedere al proprio conto vengono registrati dai malintenzionati e usati successivamente per svuotare il conto corrente.

Non sempre è facile, ma è possibile evitare questo tipo di truffe, la prima cosa da fare è usare il buonsenso: nessun ente, banca o posta in possesso di vostri dati sensibili (specialmente se legati a conti correnti) vi chiederà MAI di inserire i dati personali con un link inviato per mail o sms. Certo, spesso gli enti inviano notifiche e messaggi, ma ogni volta è l’utente che deve andare da solo sul sito ufficiale e inserire le proprie credenziali, non è mai l’ente che lo chiede tramite messaggio.

La seconda cosa da fare è segnalare questo tipo di truffe alla polizia postale, sperando che si riesca ad agire per arginare il problema, benché uno sforzo maggiore sarebbe auspicabile anche da parte degli enti che vengono “impersonati” dai truffatori. Ormai i consumatori si sentono sotto l’assedio perenne di tentate truffe e inganni, servono più controlli da parte di tutti e una mano più pesante per quanto riguarda le sanzioni.

Share