Chat with us, powered by LiveChat

Newsletter_10 del 26.06.2017

Newsletter_10 del 26.06.2017

Inviata a 4797 contatti

La marcatura CE – caratteristiche generali

La marcatura CE è la dichiarazione del costruttore che un prodotto è conforme ai requisiti di sicurezza e alle procedure di valutazione di conformità contenute nella Direttive Comunitarie. La marcatura consente la libera circolazione in tutto il territorio della Comunità. Per le autorità competenti, ha essenzialmente uno scopo amministrativo di controllo sui prodotti quando sono già sul mercato. Il responsabile dell’apposizione è il fabbricante o il suo mandatario stabilito nella Comunità Europea. La marcatura va apposta sul prodotto o, se ciò non è possibile, sull’imballaggio, sulle avvertenze d’uso o sul certificato di garanzia. Essa deve essere visibile, facilmente leggibile ed indelebile. La marcatura CE dà evidenza alla dichiarazione del costruttore che un prodotto soddisfa tutti i requisiti legislativi di natura comunitaria, diversamente dal marchio di qualità (es. IMQ , VDE ecc.) che, invece, garantisce che il prodotto è stato verificato da un ente di certificazione e considerato conforme a tutti i requisiti richiesti dalle norme di sicurezza.

Sicurezza dell’abbigliamento dei bambini: come verificare al meglio i prodotti

La protezione della salute dei consumatori è uno dei principi ispiratori di ormai qualunque sistema legislativo minimamente evoluto. Quando il consumatore è un bambino il livello di attenzione da parte del legislatore si innalza particolarmente, portando all’emanazione di leggi e regolamenti molto restrittivi. Questa attenzione, presente da molto tempo per il settore dei giocattoli, si è indirizzata negli ultimi anni anche verso il settore del tessile-abbigliamento. A conferma di ciò è sufficiente dare uno sguardo al numero di articoli di abbigliamento ritirati annualmente dal mercato perché ritenuti pericolosi per la salute del bambino. Come ottenere le informazioni, in tempo rapido, circa la presenza sul territorio europeo di capi di abbigliamento pericolosi per il bambino? Ogni libero cittadino, ed è molto interessante farlo, può verificare settimanalmente, attraverso il portale RAPEX, l’elenco di tutti i prodotti, non solo tessili, ritirati dal mercato per problemi di sicurezza generale, in tutto il territorio della comunità Europea.
Rapex è infatti un sistema di allerta rapido utilizzato dagli stati membri per scambiarsi informazioni circa la pericolosità di prodotti che circolano sul territorio comunitario. Settimanalmente viene pubblicato un report con i dettagli di tutti gli articoli considerati critici per la sicurezza. L’elenco di tutti i report è facilmente reperibile, ricercando “RAPEX – Weekly Notification reports”. Interessante è anche approfondire le statistiche annuali, che riassumono, settore per settore, tutte le notifiche pubblicate sul Rapex. A seguire un’immagine tratta dal documento relativo all’anno 2014 “Keeping European Consumers Safe – Rapid Alert System for dangerous non-food products – 2014 COMPLETE STATISTICS” in cui si nota che, dopo il settore dei giocattoli (Toys) con 650 notifiche, quello maggiormente segnalato è quello dell’abbigliamento (Clothing, Textiles and Fashion) con 530 articoli notificati.

“Realizzato nell’ambito del Programma generale d’intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico. Ripartizione 2015”

Share