Chat with us, powered by LiveChat

Newsletter_26 del 22.11.2017

Newsletter_26 del 22.11.2017

Inviata a 7497 contatti

GLI ITALIANI RICORRONO SEMPRE PIÙ SPESSO AI PRESTITI PERSONALI

Secondo gli ultimi dati messi in luce dall’Associazione bancaria italiana (ABI) i finanziamenti concessi alle famiglie e ai privati, tra cui spiccano i prestiti ai protestati, nel nostro paese hanno registrato un incremento del +0,9% nell’appena passato mese di ottobre 2017. Si tratta di una notizia particolarmente positiva, che contribuisce a confermare il trend del comparto ormai in ascesa da oltre 21 mesi, dinamica che è stata anche largamente convalidata dalle recenti rilevazioni condotte dalla Banca d’Italia.
Nonostante la crescita diffusa che ha interessato il mondo del credito al consumo, gli esperti del settore raccomandano di adottare comunque un atteggiamento di cautela in quanto è ancora troppo presto per parlare di una vera e propria uscita dal periodo di crisi. Entrando maggiormente nel dettaglio, alla fine del mese di ottobre, i prestiti personali che i vari istituti bancari e finanziarie hanno concesso a famiglie e privati in Italia hanno raggiunto quota 1.764,7 miliardi di euro, cifra decisamente superiore rispetto a quella relativa alla raccolta da clientela che si è posizionata attorno a 1.722,3 miliardi di euro.
Proseguono anche le buone notizie sul fronte dei tassi che si riconfermano ai minimi storici. Parlando in termini numerici il tasso medio applicato ai prestiti personali è stato pari a 2,74%, ancora più basso rispetto al mese precedente quando era stato del 2,75%.

“Realizzato nell’ambito del Programma generale d’intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico. Ripartizione 2015”

Share